Progetto

SIS.M.I.Co – Sistema di Monitoraggio, Informazione e Collaborazione

Gestione del Rischio

Partner

Alterego - Fabbrica dei diritti, Associazione onData , Associazione Praxis , Cittadinanzattiva Onlus, COOSS MARCHE ONLUS, Istituto Storico di Macerata, PsyPlus Onlus, Terremotocentroitalia (TCI), Università di Camerino, Università di Macerata

Donatore

ActionAid

Stakeholders

Autorità locali e nazionali, Organizzazioni locali della società civile

Obiettivo del progetto

Promuovere un processo trasparente e partecipato che coinvolga cittadini, enti e associazioni nelle fasi di risposta all’emergenza e nella ricostruzione

Analisi di contesto

Il 24 Agosto 2016 l’Italia centrale e in particolare l’area sul confine tra Umbria, Lazio, Abruzzo e Marche è stata colpita da una scossa di terremoto che ha causato un gran numero di vittime umane e danni significativi alle infrastrutture, alle case, alle scuole ecc. Dopo questa prima forte scossa, la zona è stata colpita da altre scosse sismiche tra ottobre e novembre 2016 e poi di nuovo a gennaio 2017. Queste scosse hanno provocato ulteriori danni strutturali anche se il numero delle vittime coinvolte è stato significativamente inferiore rispetto ad agosto 2016. Le ultime scosse hanno comportato un rallentamento del superamento della fase emergenziale provocando nella popolazione una brusca interruzione del percorso di ritorno alla normalità e una riattivazione, anche dal punto di vista psicologico, del primo trauma vissuto. In seguito al terremoto, la popolazione ha vissuto uno stravolgimento della propria routine quotidiana, ha accusato la mancanza di sistematicità nel ricevere e fornire informazioni da parte delle istituzioni e si è trovata impreparata rispetto alle procedure burocratiche da sostenere.

Arquata del Tronto, AP, Italia

Pescara Del Tronto, Arquata del Tronto, AP, Italia

Acquasanta Terme, AP, Italia

Camerino, MC, Italia

Ussita, Ussita, MC, Italia

Visso, Visso, MC, Italia

Castelsantangelo sul Nera, MC, Italia

Muccia, Muccia, MC, Italia

Il progetto è stato realizzato nelle province di Macerata e Ascoli Piceno (Marche): Arquata del Tronto, Pescara del Tronto, Acquasanta Terme, Camerino, Ussita, Visso, Castelsantangelo sul Nera e Muccia.

Periodo di implementazione

01/10/2016 - 31/01/2019

Destinatari

Diretti

  • 474 bambini/e
  • 467 adulti e anziani

Indiretti

  • 15.000 individui che vivono nei paesi interessati dal progetto

Logica di intervento

Attività

  • Valutazione dei bisogni
  • Supporto psicologico
  • Laboratori per bambini
  • Capacity building di associazioni locali, gruppi e istituzioni responsabili
  • Advocacy e lobby

Outputs

  • I bisogni delle scuole sono identificati
  • I bambini in età scolare e i cittadini sono coinvolti in attività di formazione
  • Una piattaforma online creata

Risultati attesi

  • 5 associazioni locali e comitati sono creati e/o rafforzati in termini di competenze e risorse
  • Bambini e adulti presentano meno segni di stress post traumatico e adottano un approccio più attivo nel processo di ricostruzione
  • Le istituzioni responsabili del processo di ricostruzione diventano più trasparenti

 

Sei interessato/a ad una partnership sulla Gestione del rischio?