come risolvere la povertà educativa
Progetto

OpenSpace: Spazi di partecipazione attiva

Povertà

Partner

Arteteca/Inward, Associazione Bayty Batyk , Associazione Euroform, Cittadinanzattiva Onlus, Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), Fondazione Albero della Vita , Fondazione Giovanni Paolo II, Fondazione Mondo Digitale (FMD), Gruppo Teatrale Federgat , Junior Achievement, Università Bocconi

Donatore

Fondazione Con i Bambini

Stakeholders

Municipalità locali, Scuole secondarie di primo grado, Scuole secondarie di secondo grado

Obiettivo del progetto

Contribuire alla riduzione della povertà educativa in 4 città italiane attraverso il miglioramento dell’accesso a un’educazione inclusiva e di qualità per bambini e adolescenti, in particolare provenienti da famiglie emarginate e socialmente escluse

Analisi di contesto

La povertà educativa è un problema multidimensionale e diffuso che colpisce un numero sempre più consistente di bambini, adolescenti e giovani in Italia. Essa si manifesta generalmente in contesti caratterizzati da scarso sviluppo economico, emarginazione sociale e degrado e limita le opportunità di cui bambini e adolescenti devono godere per compiere una corretta crescita psico-fisica e l’acquisizione di competenze e capacità indispensabili per il futuro e l’ambito lavorativo. In Italia, la povertà educativa è caratterizzata dai seguenti indicatori: 1) alti tassi di abbandono scolastico (16%) (Eurostat, 2016); 2) bassi tassi delle competenze di matematica, lettura e scienze (programma OCSE per la valutazione internazionale degli studenti); 3) elevato numero di giovani di età compresa tra 15 e 24 anni che non studiano, non hanno un impiego e non sono coinvolti in percorsi di formazione (NEET) (Eurostat, 2016). Le percentuali sopra menzionate possono differire in modo significativo in base all’ubicazione, al genere e alla nazionalità dei bambini e degli adolescenti interessati.

Milan, MI, Italia

Bari, BA, Italia

Palermo, PA, Italia

Reggio Calabria, RC, Italia

Il progetto è realizzato in 4 città: Milano, Palermo, Bari e Reggio Calabria.

Periodo di implementazione

01/08/2018 - 31/07/2022

Destinatari

Diretti

  • 4.000 studenti delle scuole secondarie inferiori e superiori vengono coinvolti in corsi curricolari e anti-abbandono scolastico (11-16 anni)
  • 1.600 adulti coinvolti
  • 3.000 adulti che possono avere accesso al banco di servizio nelle scuole
  • 300 insegnanti coinvolti in corsi di formazione

Indiretti

  • 7.000 studenti delle scuole secondarie di primo grado beneficiano indirettamente delle attività
  • 3.000 studenti delle scuole secondarie sono indirettamente coinvolti in attività contro l’abbandono scolastico
  • 10.000 adulti beneficiano delle attività del progetto
  • Gli abitanti delle zone in cui si trovano le scuole beneficiano indirettamente del progetto e hanno accesso ai servizi forniti dalle scuole
  • 100.000 cittadini sono coinvolti in attività di informazione e sensibilizzazione

Logica di intervento

Attività

  • Laboratori/ corsi di formazione scolastici
  • Consulenza professionale
  • Formazione dei coach comunitari
  • Ristrutturazione di edifici scolastici e spazi pubblici
  • Help-desk scolastici per i genitori
  • Comunicazione e advocacy
  • Valutazione dell’impatto

Outputs

  • Ristrutturazione architettonica degli spazi scolastici
  • Creazione di una palestra innovativa (fablab, laboratorio di codifica, laboratorio di media art, laboratorio di robotica)
  • Laboratori di teatro sociale per studenti
  • Programmi doposcuola per studenti
  • Smartbox con offerte culturali, sociali e di lavoro di ogni area di riferimento, per famiglie e studenti
  • Sportelli informativi itineranti per la comunità educante
  • Seminari per prevenire e ridurre l’abbandono scolastico (empowerment, orientamento e autoimprenditorialità)
  • Corsi di formazione per genitori e insegnanti

Risultati attesi

  • I tassi di abbandono e dispersione scolastica saranno ridotti
  • Le abilità dei bambini saranno migliorate
  • La rete di stakeholder educativi sarà ampliata e integrata
  • I servizi all’interno e all’esterno delle scuole saranno rafforzati e/o creati ex novo

Sei interessato/a ad una partnership su Povertà?