La violenza contro le donne è una grave violazione dei diritti umani che si manifesta in molteplici forme, tra cui la sofferenza fisica, sessuale, psicologica o economica; le minacce di violenza e la restrizione o la privazione arbitraria della libertà, sia nel settore pubblico che in quello privato. La violenza contro le donne è un problema strutturale comune a tutti i paesi del mondo e a tutti i gruppi sociali, a prescindere da cultura, religione, ricchezza e sviluppo.

Il lavoro di ActionAid mira a prevenire e combattere la violenza contro le donne in tutte le sue forme a livello nazionale, europeo e globale.

Empowerment economico delle donne

La mancanza o una limitata indipendenza economica impedisce a molte donne di interrompere relazioni abusive e violente. I programmi di empowerment economico hanno lo scopo di aiutare le donne sopravvissute a ottenere o riottenere l’accesso a opportunità e risorse economiche, inclusi lavoro, servizi e reddito personale.

ActionAid lavora per rafforzare e sostenere le istituzioni nazionali, i centri antiviolenza, le ONG e gli attori del settore privato nel promuovere l’emancipazione economica di lungo termine delle donne sopravvissute alla violenza ad opera dei partner.

Photo credit: Mariangela Francone

Contrastare lo sfruttamento lavorativo delle donne

Le donne e le ragazze impiegate formalmente o informalmente in settori poco redditizi e con standard lavorativi bassi sono maggiormente esposte ai rischi di sfruttamento e di violenza di genere.

ActionAid lavora per promuovere i diritti, le condizioni di lavoro e di vita delle lavoratrici italiane e straniere e per migliorare la disponibilità e l’accessibilità dei servizi pubblici.

Stereotipi di genere e discriminazione

Stereotipi e discriminazioni rappresentano un ostacolo al pieno godimento dei diritti umani e limitano la possibilità di una persona di sviluppare capacità, perseguire determinate carriere professionali e fare scelte libere.

ActionAid implementa programmi educativi rivolti a ragazzi e ragazze in età scolare e campagne di informazione pubblica per trasformare gli atteggiamenti riguardanti i ruoli e lo status di uomini e donne nella sfera privata e pubblica.

Violenza contro le donne migranti

La violenza di genere contro le donne migranti che vivono in Europa si manifesta attraverso molteplici forme di discriminazione. Pratiche tradizionali – come la Mutilazione Genitale Femminile (MGF) – possono rappresentare una seria limitazione della libertà di donne e ragazze di gestire il proprio corpo, la propria sessualità e, in generale, la propria vita.

ActionAid si impegna a sensibilizzare le comunità che praticano MGF sia nei paesi di origine che in Europa sulle conseguenze fisiche e psicologiche derivanti da questa pratica e sull’impatto negativo che ha sui diritti delle donne.

Monitoraggio delle politiche e dei fondi pubblici

Gli Stati hanno la responsabilità primaria di adottare misure per prevenire e contrastare le violenze contro le donne e proteggere e sostenere le vittime contro qualsiasi forma di violenza

ActionAid lavora per monitorare l’attuazione della Convenzione di Istanbul e garantire l’uso trasparente e responsabile delle risorse pubbliche assegnate alle attività di prevenzione e protezione, a livello sia nazionale che regionale.

Sei interessato/a ad una partnership su Diritti delle donne?