Progetto

Progetto DoNNE

Prevenzione e gestione della violenza di genere post-sisma

Diritti delle donne
Empowerment economico
Risposta e Recupero

Partner

Psy+ Onlus, Associazione Donatella Tellini L’Aquila

Donatore

Intesa Sanpaolo Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale

Stakeholders

ASL Rieti, ASUR Marche, ATS 18 e 22, Autorità locali, Caritas, CAV Rieti, Comunità Montana del Velino, Cooperativa il Faro, I.C. Ugo Betti, I.C. Mons. Paoletti, I.C. del Tronto e Valfluvione, On the road onlus, Università degli Studi di Camerino

Obiettivo del progetto

Vogliamo rafforzare i sistemi di prevenzione, protezione e sostegno per contrastare la violenza di genere e domestica.

Sintesi del progetto

Il progetto adotta un approccio ecologico, che non interviene solo sulla persona che subisce o agisce violenza, ma investe l’intero sistema istituzionale e socioculturale in cui la violenza viene esercitata e/o legittimata, operando principalmente su: a) capacity building dei servizi socio–sanitari e educativi locali, anche in termini di rafforzamento delle reti di presa in carico, e b) sul rafforzamento di forme di prevenzione e protezione attraverso azioni di sensibilizzazione, informazione, formazione ed empowerment individuale e comunitario.

Analisi di contesto

Il sisma ha inciso profondamente sull’assetto familiare e sulla tradizionale divisione dei ruoli uomo-donna compromettendo gli equilibri che consentivano la tenuta della coppia/nucleo familiare, già aggravati dalla situazione abitativa provvisoria in cui, ancora, molti vivono. La perdita del ruolo tradizionale (lavoro, autonomia, posizione sociale) soprattutto da parte dell’uomo si è tradotta in molti casi in un’esigenza sentita di ricostruirsi tale ruolo anche attraverso forme di prevaricazione e violenza sulla donna. La crisi dei ruoli tradizionali ha quindi generato, in molti casi, tensioni interpersonali, manifestazioni di abuso e/o dipendenza patologica, disturbi del controllo comportamentale, incremento delle separazioni, manifestazioni di violenza verbale e non.

Camerino, Province of Macerata, Italy

Accumoli, Province of Rieti, Italy

Il progetto è realizzato in 7 comuni nel Lazio  nelle Marche (Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto da un lato; Camerino, Serravalle, Visso, Ussita dall’altro).

Periodo di implementazione

01/06/2020 - 01/11/2021

Destinatari

Diretti

  • 15 rappresentanti di servizi pubblici e privati
  • 70 operatori/trici del settore socio-sanitario ed educativo – assistenti sociali, psicologi, educatori, insegnanti, medici
  • 170 persone della comunità che si rivolgono all’unità mobile
  • 90 ragazzi e ragazze che accedono agli sportelli nelle scuole
  • 40 donne che beneficiano degli sportelli di empowerment economico
  • 12 rappresentanti di associazioni/organizzazioni no profit locali

Indiretti

  • Circa 800 persone (donne, genitori, famiglie, personale scolastico e socio-sanitario, membri della comunità) 

Strategia di progetto

Attività

  • Stipula di Protocolli di Intesa con i servizi sociali e sanitari pubblici territoriali e con il privato sociale operante nelle zone
  • Formazione degli operatori e delle operatrici dei servizi socio-sanitari ed educativi
  • Attivazione di un servizio di unità mobile multidisciplinare
  • Attivazione di sportelli d’ascolto presso 4 istituti comprensivi
  • Organizzazione di 3 percorsi per la definizione di servizi e spazi comuni gender responsive
  • Azioni di sensibilizzazione comunitaria sui temi della violenza di genere
  • Percorsi formativi e di sensibilizzazione per ragazzi/e nelle scuole
  • Percorsi di empowerment economico e lavorativo per le donne
  • Attività di formazione e coaching per organizzazioni locali a guida femminile

Outputs

  • Proposte di miglioramento dei servizi/luoghi pubblici
  • Vademecum sul contrasto alla violenza di genere con focus aree interne post sisma a beneficio dei servizi socio – sanitari locali
  • Attivazione di 4 tirocini formativi
  • Percorsi educativi laboratoriali e creativi nelle scuole e con la comunità
  • Adozione di regolamenti per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere in ambito scolastico

Risultati attesi

  • Il personale dei servizi socio-sanitari territoriali aumenta la propria capacità di identificare, attivare la presa in carico e il supporto nei casi di violenza di genere
  • Donne e uomini, ragazze e ragazzi sviluppano una maggiore consapevolezza e comprensione della violenza di genere
  • Le donne che subiscono violenza e non hanno accesso a maggiori servizi/opportunità di empowerment economico e lavorativo

Links

Sei interessato/a ad una partnership su Diritti delle donne?