rifugiati e richiedenti asilo
Progetto

In Limine (in collaborazione con ASGI)

Migrazione

Partner

Associazione Studi Giuridici Immigrazione (ASGI), Coalizione Italiana per le Libertà e i Diritti Civili (CILD), Indiewatch

Donatore

ActionAid

Stakeholders

Autorità locali e nazionali

Obiettivo del progetto

Contribuire a ridurre le violazioni dei diritti che avvengono all’interno dell’hotspot di Lampedusa attraverso una maggiore comprensione della situazione 

Analisi di contesto

L’isola di Lampedusa ospita uno dei 4 hotspot del territorio italiano che sono stati costruiti con l’obiettivo di gestire il massiccio arrivo di migranti attraverso il Mediterraneo. A Gennaio 2017 e a Marzo 2018, il Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà ha espresso preoccupazione sulle continue violazioni dei diritti umani delle persone ospitate all’interno dell’hotspot di Lampedusa. Le condizioni materiali e igienico-sanitarie di centinaia di persone appaiono infatti estremamente precarie. Non c’è una mensa e i richiedenti asilo sono costretti a mangiare in stanze molto affollate o all’esterno, i bagni non hanno porte, i materassi sono sporchi, il cibo è di bassa qualità e la promiscuità tra donne, bambini/e e uomini è molto alta. L’accesso all’assistenza legale è limitato e molti richiedenti asilo incontrano ostacoli nel presentare la propria richiesta di protezione internazionale. Nel tempo molte ONG italiane e straniere hanno lasciato l’isola e la copertura mediatica relativa al sistema di accoglienza in loco è rimasta parziale e incompleta. Tutti questi elementi contribuiscono ad una scarsa trasparenza e comprensibilità della situazione dei diritti umani degli ospiti dell’hotspot. 

Lampedusa, Italy

Il progetto è stato realizzato sull’isola di Lampedusa.

Periodo di implementazione

01/03/2018 - 30/09/2018

Destinatari

Diretti

  • Migranti attualmente ospitati nell’ hotspot

Indiretti

  • Futuri migranti

Logica di intervento

Attività

  • Raccolta e disseminazione di dati sulle violazioni dei diritti dei migranti nei centri di accoglienza
  • Sviluppare analisi sociali, legali e antropologiche
  • Identificare casi legali strategici
  • Fare azioni di advocacy a livello nazionale ed europeo 

Outputs

  • Dati, informazioni e storie raccolte
  • Casi strategici identificati
  • Azioni di advocacy realizzate

 

Risultati attesi

  • L’accesso dei migranti alla protezione internazionale e il rispetto dei loro diritti fondamentali vengono monitorati 
  • Casi legali strategici vengono discussi in corti nazionali ed europee
  • La comprensione legale, sociale e antropologica della situazione dei migranti nell’hotspot è migliorata

Sei interessato/a ad una partnership su Migrazione?